31
dicembre
2021

Se ho effettuato il tampone molecolare o antigenico la compagnia aerea può negarmi l’imbarco sul volo perché lo ritiene invalido?

Per poter rispondere alla domanda si deve richiamare la sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 30 aprile 2020. 

Il predetto provvedimento ha analizzato il caso in cui viene negato l’imbarco ad un passeggero privo di determinata documentazione richiesta dallo stato estero di destinazione per potervi atterrare. Ebbene, i Giudici hanno affermato che non spetta al vettore aereo valutare l’adeguatezza dei documenti presentati dal passeggero per fare ingresso in uno stato estero, ma è il giudice competente a dover valutare se i documenti sono idonei o meno all’ingresso. Pertanto, in caso di negato imbarco e accertata idoneità dei documenti, il vettore è tenuto a risarcire il passeggero con la compensazione pecuniaria prevista dal Regolamento CE 261/04.

Venendo al caso in cui il passeggero si presenti al check-in con il risultato negativo di un test antigenico o molecolare, la compagnia aerea non può negare l’imbarco se tale test è stato effettuato secondo le modalità e i tempi indicati dalla normativa del Paese di destinazione del volo. Il passeggero che ritiene di essere stato leso nei propri diritti, può sempre rivolgersi al giudice e dimostrare di essere in possesso di tutta la documentazione richiesta dallo stato o regione di destinazione per l’imbarco sul volo. 

Se ti è stato negato l’imbarco e necessiti di assistenza, scrivi a info@volorimborsato.it o compila il form di contatto sul sito VoloRimborsato.it

Photo by Mufid Majnun on Unsplash